RISTORAZIONE

In collaborazione con alcuni dei ristoranti che usano il nostro riso proponiamo risotti tipici della cucina veronese e piatti innovativi. Ogni chef firma così una ricetta in esclusiva per Riso Corte Schioppo.

 

AGRITURISMO CASA BASTIA
via Bastia - 37063 Isola Della Scala (VR)
Chef Giacomo Bertozzo

 

RISOTTO CON CREMA DI PIOPPINI E CASTAGNE ALLA BIRRA
(per 4 persone)

 

Tritare finemente la cipolla e l'aglio, mettere il tutto in una casseruola ed imbiondire con l'olio, sfumare con il vino e una volta asciugato aggiungere i pioppini tagliati in quarti, procedere con la cottura continuando a mescolare per 5 minuti, coprire con il brodo e cuocere a lungo i funghi. Frullare il composto con un filo d'olio, sale e pepe. Tostare in una casseruola 400g di riso: solo quando il chicco sarà caldo proseguire con la cottura, a 3/4 aggiungere la crema e mantecare con formaggio, sale e pepe, burro e olio.
In una padella tostare le castagne sbucciate e sfumarle con un bicchiere di birra. Far ridurre, spegnere il fuoco e aggiungere una noce di burro ottenendo così delle castagne glassate da adagiare sul riso con la sua salsina.

Per la crema di pioppini: 2 cucchiai d'olio d'oliva extravergine, 2 cestini di pioppini, 1 cipolla gialla, 1 spicchio d'aglio, 1 litro di brodo, ½ bicchiere di vino bianco.
Per il riso: 400g di riso vialone nano Corte Schioppo, 3 cucchiai di parmigiano, 50g di burro.
Per le castagne: 1 bicchiere di birra, 16 castagne cotte e pulite, 1 noce di burro.
 

RISOTTO CON CARPA
(per 4 persone)

  In una pentola prepare un brodo vegetale aggiungendo ½ limone e vino bianco. Raggiunto il bollore immergere la carpa eviscerata e cuocere per circa 20 minuti. Una volta cotta spolparla e togliere accuratamente le lische. Tritare finemente la cipolla e la carota, far appassire in una padella con l'olio, unire la polpa di carpa, bagnare con del vino bianco e cuocere, tostare in una casseruola il riso con l'olio, mettere in cottura mescolando ripetutamente ed energicamente per 15 minuti, unire la polpa e portare a fine cottura.
Mantecare il tutto con olio, burro, pepe e pochissimo parmigiano. Servire con del prezzemolo a piacere.

400g di riso vialone nano Corte Schioppo, 1 noce di burro, 1 cucchiaio di parmigiano, olio, sale, pepe, 1 carpa da 800g, ½ limone, 1 bicchiere di vino bianco, 2 carote, 2 cipolle, 1 costa di sedano.
 

 

 
  AGRITURISMO LA VECCHIA FATTORIA
via Muri 54 - 37050 San Pietro di Morubio (VR)
Cuoca Gabriella

 

RISOTTO AL ROSMARINO
(per 4 persone)
  Soffriggere la cipolla con olio, burro e vino bianco. Tritare il rosmarino, aggiungere un pizzico di sale e unirlo al soffritto insieme alla confezione di panna da cucina. A parte cuocere il riso nel brodo, mescolando “di tanto in tanto”. A metà cottura aggiungere il composto di rosmarino preparato in precedenza e mantecare con il parmigiano.
400g di riso semilavorato Corte Schioppo, 1 manciata di rosmarino fresco, 800 dl di brodo, 1 cipolla, 200ml di panna da cucina, olio, sale, burro, vino bianco, parmigiano.
 

 

 
  RISTORANTE ANTICO CASTELLO
via Trento 19 - 25016 Ghedi (BS)
Chef Luca Caccaro

 

RISOTTO ALLA ZUCCA E CROSTACEI SCOTTATI IN PADELLA
(per 6 persone)

  Pulire la zucca e tagliarla a cubetti piccoli, preparare un soffritto di cipolla, aggiungere metà della zucca e del brodo nella quantità sufficiente per ottenere una crema, frullare il tutto.
Pulire i crostacei, preparare un soffritto di cipolla e carote, aggiungere le teste dei crostacei tagliate a pezzi, bagnare con po' di brandy e lasciare evaporare un po', aggiungere il pomodoro tagliato a pezzi e aggiungere un po' d'acqua, bollire per 40 min. e poi filtrare il tutto, legare con un po' di maizena (la consistenza deve essere come quella di una crema).
Preparare il risotto utilizzando la zucca rimanente, 5 minuti prima della fine cottura aggiungere la crema di zucca e mantecare a piacere con burro o olio extravergine d'oliva e parmigiano grattugiato, scottare le code dei crostacei in padella, metterli sopra al risotto e cospargerli con la salsa di crostacei.
Decorare a piacere con del prezzemolo riccio o delle erbe fini (volendo si possono aggiungere dei granchi e degli astici-aragoste).
400g di riso vialone nano Corte Schioppo, 400g di zucca, 6 scampi medi, 6 gamberi medi, 6 mazzancolle, brodo q.b., 1 cipolla, 1 carota, 1 pomodoro maturo, olio extra vergine q.b., brandy q.b.
     
  RISTORANTE LA ZONA
Isola della Scala (VR)

Chef Marco Tinto

 

RISOTTO SPECK PORCINI GORGONZOLA
(per 4/5 persone)

  Tagliare finemente lo scalogno e farlo quindi imbiondire nell’olio bollente. Dopo aver pulito i funghi porcini, affettarli con lo spessore di ½ centimetro (in caso di funghi porcini secchi metterli prima a bagno per circa 3 ore in acqua leggermente tiepida) e aggiungerli all’olio cuocendoli per alcuni minuti a fuoco vivo. Quando saranno ben rosolati aggiungere il prezzemolo fresco per circa un minuto. A parte far saltare lo speck (tagliato a dadini di circa ½ centimetro) in un filo d’olio ed un cucchiaio di brandy. Cuocere per circa 2 minuti e portare ad ebollizione il brodo e calare il riso. Appena ricomincia a bollire abbassare la fiamma mantenendo il bollore. Dopo circa 13-14 minuti aggiungere al riso i porcini e lo speck ed infine a 18 minuti, mantecare il risotto con il formaggio gorgonzola e servire subito in tavola.
400g di riso vialone nano Corte Schioppo, 800g di ottimo brodo, 150dl di olio extravergine di oliva, 150g di speck dell’Alto Adige, 120g di formaggio gorgonzola dolce, 300g di funghi porcini freschi (150g se secchi), un cucchiaio di brandy, uno scalogno, un ciuffo di prezzemolo, mezzo bicchiere di vino bianco.